mercoledì 21 novembre 2007

Censurate il film di Faenza!!!


Io mi ritengo offeso. Faenza ha demolito uno dei capolavori della Letteratura Italiana. Nonchè uno dei miei romanzi preferiti.

I Vicerè si meritano un'altra possibilità.

Spero che chi sia rimasto come me deluso da questo film non pensi che De Roberto fosse così mielosamente scontato.

La trama del romanzo è ricca di colpi di scena, di momenti indimenticabili, di scorci impressionanti.

Di impressionante in quel che ho visto stasera c'è soltanto la sceneggiatura. Una improponibile cazzata. Scusate il francesismo.

Dunque, cogliete il mio invito: leggete I Vicerè. E poi ditemi.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

ti offendi per poco rodolfo.le offese sn altre...e quando offendiamo gli altri, nn ce ne accorgiamoo neanche...cos'è un film,rispetto alla vita...?

Liz ha detto...

Ho visto il film e letto ancor prima il libro. Faenza ne ha creato una sottospecie di fiction adatta ad un pubblico ben poco raffinato.

Almostviola ha detto...

Ma c'era Fegotto!
Almeno Alessandro potrà vantarsi di avere festeggiato il compleanno là dove pranzavano Alessandro Preziosi e famiglia!

Winter Lover ha detto...

si si, c'era Fegotto. Infatti, le location e i costumi (di Milena Canonero) sono l'unica nota positiva della pellicola...

clair de lune ha detto...

Io non sono riuscita ad andare oltre pagina 20...dopo delitto e castigo mi riprometto di leggerlo...