domenica 2 dicembre 2007

"Dire, Fare, Baciare, Lettera, Testamento"

Ed eccomi qui, nominato da Violetta ...

Dire: voglio dire "grazie" alle persone che mi sono state vicino durante quest'anno, che va a concludersi a breve. Un anno complicato, che però è stato superato, penso, dignitosamente. Grazie a quei "pochi ma buoni" (oddio, sto per diventare politically correct!) . Dunque, direi anche un sonoro FANCULO alla mia cattiva stella. Arginerò l'onda.

Fare: innanzi tutto, vorrei viaggiare, andare magari a New York City. Non so bene ancora però se per abitarvi o girarvi qualche giorno da allucinato turista. Ecco, e poi, da fare mi restano i dannati esami del terzo anno di lettere classiche, ma sopratutto LUI: l'esame di LETTERATURA GRECA.

Baciare: la dolente nota. L'ultimo ricordo affettuoso che ho di mia madre è lei che la mattina del mio compleanno mi sveglia con un bacio. E il bacio anche di chi mi lasciava con un arrivederci e che invece era un addio. Confido in un bacio che sia un ti voglio bene, un "ti amerò per sempre".

Lettera: scelgo lei, la ELLE (che deliziosa citazione indiretta per una delle mie più care amiche!). L come libri, che mi accompagnano da sempre ognuno con il loro universo. L come Love, questo assoluto per me finora introvabile, cui tutto verte, cui tutto va. L come lavoro, che spero possa essere per me fonte di realizzazione, di piena soddisfazione. L come... non saprei.

Testamento: io ho fatto testamento per la prima volta appena ho compiuto 18 anni. Sì, penso con naturalezza alla mia morte, ma con angoscia a quel che sarà del mio ricordo e delle mie COSE appena me ne sarò andato. La mia vita di basa sulle cose che ho, che mi circondano, che accumulo. Io sono le cose che ho scelto di avere. Sono molto materialista da questo punto di vista. Da qui l'esigenza di lasciare una "parte" di me a chi ritengo un mio amico. Ed ecco che si spiega così la soluzione per non farmi dimenticare: l'illusione che gli oggetti possano essere il modo per non far perdere di me il ricordo. Magari, se troverò mai l'ispirazione, lascerò un libro, scritto proprio per deliziare quelle generazioni future per le quali oggi spero, in un qualche modo, di essere utile.

Giro l' invito a Loris, Carla, Ale e Liz

4 commenti:

clair de lune ha detto...

Splendido post, forse il migliore che ho letto finore in questa "catena".

Winter Lover ha detto...

grazie :-) clair de lune...

Almostviola ha detto...

E' vero...da 5 parole hai saputo tirar fuori pezzi del tuo mondo mostrando anche la tua sensibilità, sono contenta di averti nominato!

ah, devo proprio andare a vedere questo "Across the universe", hai addirittura cambiato l'intestazione del blog!

Buffy ha detto...

People should read this.